I risultati attesi sono strettamente collegati alle finalità espresse precedentemente:

  1. nuovi dispositivi tecnologici: sistemi robotici per il trattamento dell’arto superiore, tutori dinamici sensorizzati per il riposizionamento dell’arto superiore, sistemi digitali di supporto per immersione in ambienti virtuale ed aumentati; 
  2. metodologie e protocolli per la personalizzazione e la valutazione della piattaforma riabilitativa, miranti ad una caratterizzazione strutturale-morfologica, biomeccanica e metabolica del sistema muscolare, nonché alla valutazione delle funzionalità neuromotorie e del controllo centrale del movimento;
  3. piattaforma riabilitativa personalizzabile orientata all’ambito domiciliare, che integri i dispositivi e le metodologie innovative sviluppate nel progetto, per un monitoraggio quantitativo dello stato del paziente e del suo progresso riabilitativo;
  4. formazione di giovani ricercatori e diffusione di conoscenze e competenze tramite incontri di divulgazione scientifica a vari livelli e collaborazioni industriali.

 

Ricadute sul territorio lombardo

Questo progetto si inserisce in uno dei campi di eccellenza del territorio lombardo, ossia quello della neuro riabilitazione, portando un valore aggiunto metodologico e tecnologico. Rafforzando la collaborazione e la condivisione di finalità tra alcuni dei partecipanti al Cluster regionale sulle Tecnologie per gli Ambienti di Vita, le attività proposte potranno contribuire ad un posizionamento sempre più importante in termini di competenze ed eccellenza dell’aggregazione lombarda a livello nazionale. I risultati del progetto potranno avere positivi risvolti economici in termini di ottimizzazione ed incremento dell’efficienza dell’intervento riabilitativo, con una diminuzione del periodo di degenza ospedaliera dei pazienti ed una possibilità concreta di delocalizzare la cura a domicilio. Inoltre, il miglioramento sia della qualità, sia delle tempistiche del recupero funzionale potrà condurre a condizioni di vita migliori per il paziente e ad un suo reinserimento tempestivo nel contesto sociale. Giova sottolineare come le competenze tecniche messe in gioco nel progetto si sposino molto bene con le capacità espresse dal tessuto industriale, lasciando presumere ampie possibilità di sfruttamento dei prodotti della ricerca per una futura industrializzazione e diffusione commerciale. La formazione ad alto livello strettamente connessa alle attività del progetto non potrà infine che avere ricadute positive e di forte impulso alla crescita di competenze diffuse nel settore della neuroriabilitazione che nel territorio lombardo gode già di contributi di alto livello sia clinico sia tecnologico.

 

AREA PRIVATA
YouTube
Istituti

Latest news

  • Maker Faire European Edition - RAINews24

    Maker Faire European Edition - Successo di pubblico e contatti

    Leggi tutto...

  • Maker Faire European Edition - Roma

    Visita il nostro stand al Maker Faire di Roma!

    Leggi tutto...

  • Evento Conclusivo del Progetto Riprendo@home

    Il progetto Riprendo@home: Recupero post-Ictus, Piattaforma per la RiabilitazionE si sta avviando alle sue...

    Leggi tutto...

  • Partecipazione Congresso "High-tech in neuroriabilitazione infantile: traguardi e sfide"

    Nei giorni 24 e 25 settembre 2015 si terrà presso l'Istituto E.Medea di Bosisio Parini il...

    Leggi tutto...

ITIA IENI Lecco IBFM
ITIA IENI Lecco IBFM